Pubblicato: domenica 9 dicembre 2018

Camminatori Serali, un “fenomeno sociale” che si espande come un “virus”

Per le vie della città come promotori della salute e dell’ambiente, ma non solo questo caratterizza il “fenomeno sociale” dei “Camminatori Serali”.

Campo 1La prima volta che li si vede si è incuriositi, ma la seconda si “rischia” di farne parte, ecco il “virus” che contagia, è quello dei Camminatori Serali. Un virus benevolo che ha come conseguenza migliorare la propria salute e quella della città, perché invita a non utilizzare le auto, se non in occasioni particolari. Un effetto collaterale? Il sorriso, come quello stampato sul viso del suo primo promotore, anche se lui ci tiene a precisare che “non c’è nessun diritto d’autore ed è bello anche per questo”, stiamo parlando di Giuseppe Campo, un professore di Scienze Motorie in pensione, che un giorno in maniera quasi spontanea “ha iniettato il virus“, che ad oggi vede circa 2400 iscritti al gruppo facebook “Camminatori Serali Alcamo”.

Si potrebbe dire: piccole gite per la città, alla scoperta anche di luoghi non conosciuti dagli stessi alcamesi, tanto che provocatoriamente, ci ha detto Campo, “proponiamo ad alberghi o Bed and Breckfast, che ospitano turisti e amici, di farli aggregare a noi per far loro conoscere la città”. A queste “gite” partecipano persone di ogni estrazione sociale, non ci sono iscrizioni e limiti di età. Cittadini che si dividono nei vari gruppi, ci dice Campo. “c’è da dire che il 90% li battezzo io, gruppo Lento, nel senso che il mio ritmo è un ritmo blando e facciamo in un’ora da 4 a 4 km 8, poi c’è il gruppo successivo, che è il Gruppo Medio, come velocità, e percorrono dai 5 a 5 km e mezzo, poi c’è il Veloce o medio veloce, che superano abbondantemente i 6 km e infine c’è il Gruppo Speedy, che vanno molto veloci e loro fanno circa 8 km orari, che praticamente è quasi come correre, perché è un ritmo elevato”.

In sintesi un “gruppo social di strada“, un successo testimoniato anche dalle feste organizzate, per esempio quella della fine della “stagione fredda”, quando molti si spostano a mare, in montagna o campagna, e allora organizzano camminate pure in questi luoghi. Tutto ciò da’ pure una mano a rendere viva la città, e in riferimento a ciò, ci da’ notizia il Professore Campo, che sarà organizzato un evento natalizio, nel quale i Camminatori si addobberanno a Natale e porteranno la loro energia in giro, per contagiare sempre più persone. Un pizzico di goliardia, quindi, che non guasta mai, testimoniata anche da due slogan loro, cioé “partiamo all’orario e “cu c’è c’è“, e l’altro “non si paga“.

Dalla premessa si può ben intendere che l’intervista-special, che vi proponiamo, al Professore Campo è stata un misto di sorrisi, particolari interessanti sulla nascita del Camminatori e di notizie rilevanti su tanti aspetti del “fenomeno sociale” dei “Camminatori Serali”, anche storici.

 

Autore

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>