Pubblicato: mercoledì 16 aprile 2014

Ingroia, Sicilia E-Servizi: “applicare pienamente agenda digitale”

ingroiaPer l’ex pm, Antonio Ingroia, attualmente amministratore unico di Sicilia E-Servizi, l’informatica deve essere posta a tutela dei cittadini.

 “L’attribuzione da parte della Regione di un ruolo strategico a Sicilia E-Servizi non è solo un atto di indirizzò politico per preservare una realtà che va tutelata, su cui Regione e Unione Europea hanno investito tanto, soprattutto in termini economici, ma è anche un investimento politico per la realizzazione dell’agenda digitale”. Lo ha detto Antonio Ingroia, amministratore unico di Sicilia E-Servizi, la società di informatizzazioni dei servizi della Regione Sicilia, nel suo intervento in occasione della presentazione del protocollo di intesa tra l’Università di Palermo e Oracle che si è tenuto alla sala Lanza dell’Orto Botanico di Palermo.

“Dopo l’uscita dalla procedura di liquidazione – ha continuato Ingroia – è stato avviato un progetto che ci deve portare a realizzare gli scopi originari dell’azienda. Tra questi l’agenda digitale nella sua piena applicazione in Sicilia. Bisogna volgere l’informatica a tutela dei cittadini, a cominciare dal diritto di accesso e di controllo. In questo senso vedo in linea con la mia storia l’aspirazione al compimento dell’etica pubblica, che nel caso di Sicilia E-Servizi si traduce nell’indirizzare la società di informatizzazione verso il massimo della trasparenza. Il cittadino – ha concluso Ingroia – deve sapere l’atto amministrativo che gli interessa a che punto è, e su quale scrivania si è eventualmente fermato”.

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>