Pubblicato: mercoledì 16 aprile 2014

Fim e Cisl sulla proroga cig Fiat “bene ma ora certezze per la reindustrializzazione”

fiat termini imerese“Fiat, governo nazionale e Regione hanno confermato la proroga per ulteriori 6 mesi della cassa integrazione per i lavoratori di Termini Imerese, fino dunque a dicembre. E’ un primo passo ma il provvedimento per noi va migliorato sul fronte della certezza della continuità dei pagamenti, cioè la garanzia per i lavoratori di percepire l’assegno sin dal mese di luglio, mentre per quanto riguarda la reindustrializzazione, sono state presentate due nuove aziende che hanno chiesto il finanziamento dei progetti da parte dell’esecutivo nazionale”.

Ad affermarlo nel corso del tavolo sulla vertenza Fiat che si tiene nella sede del Mise a Roma, è Giovanni Scavuzzo Segretario provinciale Fim Cisl. Le due nuove aziende che avrebbero mostrato un interesse ad investire a Termini Imerese, operano una nel settore della costruzione di un auto ibrida ( benzina elettrica) con una ricaduta occupazionale di circa 550 addetti e una in quello della costruzione di batterie di ultima generazione, con una ricaduta occupazionale di circa 100 addetti. Resta confermato anche il progetto di Mossi e Ghisolfi. “Per il futuro di Termini bisogna fare presto – conclude Mimmo Milazzo Segretario Cisl Palermo Trapani- è ora che si accelerino le scelte sulla reindustrializzazione e che si avvino le opere infrastrutturali previste dall’accordo di programma quadro”.

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>