Pubblicato: giovedì 20 marzo 2014

“La Scuola adotta la città” nel ricordo di Alessandra Siragusa

Palermo – Nel ricordo di Alessandra Siragusa, ex assessore alla Scuola del Comune di Palermo, recentemente scomparsa e ideatrice di “Palermo apre le porte”, questa mattina a Villa Niscemi si è svolta la conferenza stampa delle ventesima edizione di questa manifestazione che oggi porta il nome di “Panormus. La Scuola adotta la città. Tra profumi, sapori, colori e Suoni.

alessandra siragusa

Presenti, tra gli altri, all’incontro con i giornalisti, il vice Sindaco Cesare Lapiana, l’assessore alla Scuola, Barbara Evola, il Capo Area della Scuola, Licia Romano e la responsabile attività educative e culturali per le scuole, Cecilia Villanova.

La manifestazione che anche quest’anno si svolgerà nei fine settimana, avrà inizio il prossimo 28 marzo e si concluderà il 30 maggio.  I monumenti adottati sono 114, e rispetto allo scorso anno, 12 sono i nuovi monumenti adottati dalle scolaresche: Lega navale italiana, Villa Palagonia, Nave di Pietra e Peschiera Borbonica, Chiesa dei tre Re, Palazzo Villafranca Alliata, Cappella della Casa di Cura “Pasqualino Noto”, Centro Polivalente “Madre del Divino Amore”, Convento di San Francesco d’Assisi, Cripta delle Ree pentite e Real Fonderia.

A questa edizione (la locandina celebrativa è stata realizzata dai ragazzi del Liceo Artistico “Catalano”),  oltre a 17 associazioni, parteciperanno gli alunni di 95 scuole. Undici dell’infanzia, 15 direzioni didattiche, 8 secondarie di primo grado, 26 istituti comprensivi e 25 scuole secondarie di secondo grado. Gli studenti saranno protagonisti dell’edizione in quattro week end: 28/30 marzo, 4/6 aprile, 9/11 maggio e 16/18 maggio.  La cerimonia d’apertura si svolgerà a partire dalle ore 9 del 22 marzo dove sulle scalinate del teatro Massimo convergeranno 8 cortei colorati provenienti da altrettante zone del centro storico, mentre la cerimonia di chiusura, 30 maggio, si svolgerà presso i Cantieri Culturali della Zisa con un convegno dal titolo “Palermo apre le porte. La scuola adotta un monumento. 1994-2014 vent’anni di storia” che precederà la terza edizione della “Notte bianca della Scuola”.

“Dopo 20 anni dall’ormai lontano 1994 – ha detto il Sindaco Leoluca Orlando – , la scuola palermitana ribadisce la propria missione culturale, educativa, civica e ogni giorno si fa comunità multiculturale, dove diversità ed eguaglianza non sono valori astratti , ma vita quotidiana e dove la cultura della legalità si fa cultura della legalità dei diritti, di tutti e di ciascuno. E la scuola è uno dei diritti primari in una comunità umana, civile. Venti anni – conclude Orlando – che vogliamo vivere nel ricordo di Alessandra Siragusa, indimenticabile compagna di viaggio di quanti hanno amato e amano Palermo”.

 

“Tra le novità di questa edizione, oltre al titolo del progetto – ha detto l’assessore alla Scuola Barbara Evola – c’è anche il brand della nostra città, “Panormus”. Crediamo che questa edizione sia anche un grande laboratorio di cittadinanza, di legalità che aiuta la costruzione del senso di appartenenza della propria città oltre a una grande possibilità di sviluppo turistico. Iniziamo questa nuova grande avventura con radici fortissime e partiamo soprattutto con lo spirito di chi ha creduto in questo progetto e lo ha portato a Palermo, cioè Alessandra Siragusa”.

“Celebriamo oggi – ha detto il Vice Sindaco Cesare Lapiana – la ventesima edizione di questa importante manifestazione che per due mesi coinvolgerà su un percorso didattico-culturale tantissimi studenti. Questa è una manifestazione ormai radicata sul tessuto cittadino, che si è migliorata di anno in anno ma credo debba anche migliorarsi attraverso i suggerimenti e la fantasia dei ragazzi”.

Per questa edizione Amg ha realizzato un’illuminazione d’effetto  per le facciate di alcuni siti di interesse storico-artistico-architettonico che saranno interessati dalle adozioni da parte delle scuole, con l’installazione di proiettori con lampade agli ioduri metallici e, in un caso, al sodio alta pressione. Si tratta del Museo del Mare di via dell’Arsenale (3 proiettori), Chiesa Anglicana di via Roma angolo via Mariano Stabile (5 proiettori), Cappella delle Dame di via del Ponticello (un proiettore), l’ex chiesa di Montevergini di via Montevergini (2 proiettori), le mura puniche sotto la chiesa della Martorana (un proiettore, con lampada al sodio alta pressione), mentre l’Amat garantirà un servizio gratuito di trasporto urbano lungo le strade interessate alla manifestazione per turisti e visitatori con partenza da via Emerigo Amari  il venerdì e il sabato alle ore 9 e alle ore 15 e la domenica solo alle ore 9.

Manifesto Palermo apre le porte definitivo 2014

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>