Pubblicato: sabato 15 marzo 2014

Serie B, Palermo-Brescia 2-0: Vazquez-Dybala e l’aquila vola. Cronaca e Pagelle

paulo dybalaIl Palermo di Beppe Iachini è ormai lanciatissimo verso la promozione diretta in Serie A: asfaltato il mediocre Brescia di Iaconi con i due argentini, Dybala e Vazquez, entrambi autori di prestazioni superlative, di un gol e un assist ciascuno. Finisce 2-0, senza storia, e il Palermo vola a +9 in classifica sulla seconda (la coppia Lanciano-Empoli). Dietro è bagarre, con il Trapani che vince il derby tra le matricole terribili con il Latina in trasferta e affianca il terzetto in zona Play-off.

LA CRONACA DI PALERMO-BRESCIA 2-0

Nel primo tempo il Palermo entra in campo con una formazione leggermente differente rispetto alle previsioni, con Dybala affiancato da Vazquez e non da Lafferty o dal rientrante Belotti. Una coppia d’attacco molto leggera ma che sa farsi rispettare in zona gol: Dybala sforna giocate e accelerazioni, Vazquez ci mette la tecnica, e dopo alcuni tentativi di Stevanovic e Barreto, il duo argentino porta avanti i rosanero. Azione sulla fascia destra di Dybala, rientro e cross di sinistro per la testa del compagno, che non sbaglia. Da quel momento è caccia al raddoppio, con il Palermo che rischia più volte di chiudere il match in anticipo. Il Brescia non pervenuto, termina 1-0 la prima frazione di gioco.

Nella ripresa il filone non cambia: il Palermo attacca da tutte le parti, il Brescia si rintana nella propria metà campo. Passa poco (6 minuti) dal fischio d’inizio della ripresa e il duo argentino sale nuovamente in cattedra: imbeccata smarcante di Vazquez per Dybala che stavolta trafigge il numero uno delle ‘Rondinelle’ sul secondo palo a incrociare. Il 2-0 sancisce una superiorità che potrebbe addirittura diventare dilagante, se solo prima Barreto (assist di Vazquez), poi Stevanovic (assist di Dybala) e ancora lo stesso Vazquez (assist di Lafferty subentrato a Dybala) avessero avuto l’occhio della tigre. Il finale è per i tifosi. I rosanero volano a +9 da Empoli (bloccato sullo 0-0 a Modena) e Lanciano (vincente in casa contro il Novara, 2-1), adesso il Palermo deve far corsa a sé, giocare solo per conquistare una Serie A persa poco meno di un anno fa in malo modo, senza pressioni.

LE PAGELLE DEL PALERMO

Sorrentino Stefano 6,5 – Deve solo amministrare, ma quando viene chiamato in causa, l’unica volta su punizione, si fa trovare pronto e attento
Muñoz Ezequiel Matias 6,5 – Per un argentino roccioso e insuperabile, l’attacco del Brescia non può essere un test probante, troppo poco per mettersi in mostra
Terzi Claudio 6 – Mezzo punto in meno per l’ammonizione gratuita sul calare del sipario
Vitiello Roberto 6,5 – Schierato a sorpresa, preferito a Milanovic, il difensore non si fa pregare e sfodera una prestazione attenta
Lazaar Achraf  6,5 – Talvolta evanescente nel dribbling, ma ancora è giovane e può solo migliorare
Barreto Edgar Osvaldo 7 – Tanta legna a metà campo, potrebbe anche regalarsi un gol meritato
Stevanovic Alen 7 – Più concreto del compagno sulla fascia opposta, sia in fase difensiva che offensiva. Sfiora il meritato gol prima di lasciare il terreno di gioco
Bolzoni Francesco 6,5 – Vedi Barreto, la legna c’è e si vede.
Maresca Enzo 6,5 – Forse in calo, ma fa il suo con ordine a metà campo.
Dybala Paulo 8 – Da quando è rientrato ha preso per mano il Palermo, facendolo volare a +9 in classifica con colpi da vero campioncino.
Vazquez Franco 7,5 – Una rivelazione se paragonato a quello di un anno fa: schierato titolare non delude, anzi sfodera una prestazione da ricordare.

All. Iachini Beppe 7,5 – Indovina la formazione iniziale in ogni suo aspetto, il primo posto con distacco è merito principalmente suo.

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>