Pubblicato: giovedì 6 marzo 2014

Province, martedì il rush finale. Intanto pareri discordanti tra Musumeci e Cracolici

Ars Regione Sicilia AulaPareri discordanti all’Ars sulla legge dei liberi Consorzi che martedì prossimo otterrà il voto finale in aula. Per Antonello Cracolici, presidente della Prima Commissione Affari Istituzionali, si tratta della: “legge più tribolata vissuta nella mia esperienza all’Ars, cambiare in Sicilia è ancora un verbo di difficile coniugazione. Abbiamo rotto il muro della conservazione. Le paure rispetto al nuovo ed il sentirsi garantiti dai privilegi del passato – spiega il parlamentare Pd – sono i più grandi nemici dell’innovazione e del progresso, ma alla fine l’Ars licenzierà martedì prossimo una legge, che prima in Italia, supera le Province e, prima in Italia, istituisce le ‘Città metropolitane’”.

 Ma ovviamente non la pensa allo stesso modo l’opposizione, ecco le parole di Nello Musumeci “Oggi si è consumato in aula il penultimo atto di una vicenda legislativa schizofrenica e irragionevole. La finta soppressione delle Province è solo una trovata, inventata per la politica-spettacolo, che serve a Crocetta per fargli dire: come vedete, facciamo sul serio la rivoluzione”. Musumeci continua affermando che si tratta di: “Una legge incostituzionale, inapplicabile, che toglie il diritto al voto a quattro milioni di siciliani e che rischia di condannare i comuni alla paralisi ed al collasso finanziario.Vedremo in aula martedì, a scrutinio palese nominale, quanti deputati sapranno assumersi la responsabilità di far passare questo mostro giuridico”.

 Critiche arrivano anche da Forza Italia, a parlare il capogruppo e il vice capogruppo di Fi all’Ars, Marco Falcone e Vincenzo Figuccia: “Doveva essere una legge che riformava gli enti intermedi secondo i principi di razionalizzazione delle spese e ottimizzazione dei servizi, invece, dopo un percorso tortuoso e accidentato, la maggioranza di governo con il chiaro sostegno dei grillini ha regalato alla Sicilia una norma che, rinviando ad altra norma, creerà confusione e aggravamento dei costi”.

 

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>