Pubblicato: sabato 1 marzo 2014

Serie B, Palermo-Bari 2-1, finalmente Dybala! Pagelle e cronaca.

Stadio BarberaIl Palermo torna alla vittoria dopo due pareggi di fila, e lo fa nella maniera migliore possibile e non senza sofferenza. Finisce 2-1 al ‘Barbera’, con un Bari che, a dispetto della più che precaria situazione economica, sfodera una gran prestazione e mette in serie difficoltà la capolista del campionato cadetto.Ma la notizia che fa più piacere ai tifosi rosanero è il ritorno al gol dopo un anno e un mese (l’ultimo gol contro la Lazio in serie A) di Paulo Dybala, il giovane argentino entra e realizza il gol vittoria con un sinistro secco e di prima sul primo palo, dove Guarna non può proprio arrivare.

 Il primo tempo è stato, come anticipato, di marca biancorossa, tranne un paio di occasioni (una incredibile) capitate a Lafferty. Il gigante irlandese non sfrutta le occasioni, ma, per la verità, sarebbe stata una punizione troppo severe per il bel Bari del primo tempo. I ‘Galletti’ colgono una traversa con Defendi, e non sfruttano almeno due palle-gole gentilmente concesse dalla difesa rosanero, oggim meno in palla delle altre uscite.

 Nella ripresa, il Palermo viene scosso dal proprio tecnico: Iachini indovina tutte le sostituzioni, dapprima inserendo Lazaar al posto dell’impalpabile Daprelà, e proprio dal destro del marocchino parte l’assist per la testa di Kyle Lafferty, che si sblocca. Ma il pareggio di Galano è splendido e fulmineo. Iachini non ci pensa troppo e, dapprima per l’infortunio di Hernandez (botta al costato), poi per una maggior spinta offensiva, fa subentrare Dybala (dopo 2 mesi e mezzo di infortunio) e Vazquez (al posto di un insufficiente Bolzoni). Proprio i due confezionano l’azione (iniziata dal solito Lazaar) per il nuovo e definitivo vantaggio dei rosa: Vazquez mette in area un pallone rasoterra che Dybala colpisce di prima intenzione con precisione chirurgica. Termina 2-1, con l’espulsione anche di un nervoso Delvecchio, ex Catania.

 Con questa vittoria il Palermo sale a quota 50 punti staccando di 4 punti l’Empoli (rimontato a Siena sull’1-1) e allontanando il Cesena (pareggio 2-2 in rimonta in casa contro il Trapani).

LE PAGELLE

SORRENTINO 6,5 – Incolpevole sul bel sinistro di Galano, trasmette comunque sicurezza al reparto di difesa.

MUNOZ 6 – Sempre il più positivo in difesa, stavolta non punge sui piazzati in fase offensiva.

TERZI 5 – Spaesato, commette troppi errori di misura e non regge l’urto del Bari specie nel primo tempo.

ANDELKOVIC 6 – Positivo nelle chiusure aeree, si fa vedere anche in fase offensiva.

STEVANOVIC 6 – Da lui ci si aspetta molto di più, fa comunque il suo, anche se non copre a dovere in fase difensiva.

BOLZONI 5 – Male, specie nel primo tempo, ma è anche uno dei pochi a non salire in cattedra nel bel secondo tempo dei rosa. VAZQUEZ 6,5 – Tocca pochi palloni, ma uno è quello che libera Dybala in area per il 2-1 finale.

MARESCA 6,5 – Il primo tempo è un incubo, i mediani del Bari lo limitano e lui non è preciso. Nella ripresa prende per mano la squadra e conduce i Rosa fino al termine del match.

BARRETO 6,5 – Tanta corsa a vuoto nel primo tempo, molto meglio nella ripresa quando ha anche un paio di occasioni per indovinare le imbucate per gli attaccanti.

DAPRELA’ 5,5 – Spinge poco finché è in campo. Sostituito giustamente nella ripresa. LAZAAR 7 – Entra e cambia il match, suo l’assist per la testa di Lafferty, dal suo piede nasce l’azione del gol vittoria di Dybala.

LAFFERTY 6,5 – Nel primo tempo si divora tutto quello che gli capita intorno. Nella ripresa la consueta lotta e il colpo di testa preciso che sblocca il match.

HERNANDEZ 5 – Esce nella ripresa per un colpo al costato, ma, nel complesso, non trasmette la consueta pericolosità in attacco. DYBALA 7,5 – Uno splendido gol di sinistro e vittoria importantissima per i rosanero. Un gol per scacciare via i fantasmi dell’infortunio e della mancanza di segnature, che andava avanti da oltre un anno.

IACHINI 7 – Nel primo tempo la sua squadra è in balia del Bari, ma è bravo e fortunato indovinando praticamente tutte le mosse: Lazaar, Vazquez e soprattutto Dybala.

 

Autore

-

Clicca QUI per lasciare un commento o usa il social plugin di Facebook

XHTML: Puoi usare i seguenti tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>